Edicole Votive Città Vecchia

Le edicole votive di Bari vecchia – dette anche ‘madonnelle’ o ‘nicchie’ – sono circa 240 piccoli e preziosi altari consumati dal tempo e incastonati nelle facciate dei palazzi, delle case, delle corti o all’ombra degli archi in pietra. Sono decorate da immagini sacre, tra l’altro, su bassorilievi del XVI Sec., su affreschi del XVII Sec. e anche su pitture ad olio su lastre di metallo. Le edicole proteggono da secoli gli usci delle case, i vicoli, le piazze, i larghi e i passaggi e sono sempre guarnite di fiori freschi e lumini a testimonianza della devozione dei cittadini di Bari vecchia. Nelle edicole votive sono effigiati i Santi più amati e venerati: da San Nicola, patrono della città, ai Santi Sabino, Rocco, Antonio da Padova, Cosma e Damiano, Vito, Domenico etc. e infine la Madonna, in tutti i suoi vari aspetti iconografici: Addolorata, Odegitria, del Carmelo, del Rosario, degli Angeli, etc.

Sono immagini sacre su bassorilievi del XVI sec. e affreschi del XVII sec., ma non mancano pitture ad olio su lastre di metallo. Emblema della religiosità popolare, tra l’Ottocento e il Novecento sono state realizzate da artisti locali come Michele Montrone e i suoi allievi Dentamaro e Lanave. «Una ricchezza inestimabile da tutelare per valorizzare le più antiche tradizioni della nostra terra»

Video da Barinedita.it